Braccianti: in fuga da Ghana, Mali, Niger, Guinea e Senegal per trovare lavoro

Solo sette le vittime identificate nell'incidente di lunedì che è costato la vita a 12 lavoratori africani. Il Procuratore di Foggia: erano regolarmente assunti da un'azienda in Molise

Lo sciopero dei braccianti africani oggi in Puglia

Lo sciopero dei braccianti africani oggi in Puglia

globalist 8 agosto 2018

Al momento sono 7 le vittime identificate, originarie di Ghana, Mali, Niger, Guinea e Senegal. L'autista del mezzo era un cittadino marocchino". Lo ha precisato, riferendosi all'incidente avvenuto lunediì scorso nel Foggiano e nel quale sono morti 12 lavoratori extracomunitari, il Procuratore di Foggia, Ludovico Vaccaro, che ha evidenziato come "le indagini stanno andando avanti, con accertamenti per individuare da dove provenivano le persone morte nell'incidente stradale, da diverse imprese pugliesi e una in Molise".


"I sette lavoratori deceduti e identificati erano regolarmente assunti da una impresa molisana: lo rivelano i documenti acquisiti e al momento non si evincono irregolarita' o illeciti". Per il Procuratore di Foggia, i due sopravvissuti all'incidente e ricoverati nell'ospedale di San Giovanni Rotondo (Fg) "hanno fornito elementi utili alle indagini e al momento non sono emersi elementi che facciano pensare ad un coinvolgimento di organizzazioni criminali".


"Con la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari siamo costantemente in contatto per uno scambio di informazioni su questo tipo di indagini, - ha spiegato Vaccaro - nelle quali a volte emerge una gestione della manodopera da parte di gruppi mafiosi. In questo caso, però, non abbiamo fino ad ora alcun elemento in tale direzione"