Sequestrate 16 tonnellate di surgelati scaduti da anni: operazione dei carabinieri del Nas

Denunciato per tentata frode in commercio il titolare di un deposito di alimenti all'ingrosso. A Bologna i militari hanno scoperto invece 3.600 bottiglie d'acqua conservate sotto il sole

Taranto, sequestrate 16 tonnellate di surgelati scaduti da anni: operazione dei carabinieri del Nas

Taranto, sequestrate 16 tonnellate di surgelati scaduti da anni: operazione dei carabinieri del Nas

globalist 10 luglio 2018

16 tonnellate di cibi surgelati la cui data di scadenza, superata in alcuni casi da anni, era stata falsificata, e 3.600 bottiglie di acqua minerale conservate sotto il sole sono state sequestrate dai Carabinieri del Nas nell'ambito di controlli in tutta Italia per la tutela della salute dei cittadini.

Per quanto riguarda gli alimenti, sono stati sequestrati nel corso di un'ispezione a Taranto presso un deposito all'ingrosso di prodotti surgelati, il cui amministratore è stato denunciato per tentata frode in commercio.
All'interno del deposito, i carabinieri hanno trovato prodotti alimentari la cui scadenza era stata modificata mediante l'applicazione di etichette contraffatte. Sono stati inoltre scoperti diversi alimenti in cattivo stato di conservazione, custoditi in locali non autorizzati, e con carenze igienico sanitarie.
Complessivamente sono state sequestrate 16 tonnellate di alimenti congelati o surgelati e l'attività commerciale sospesa per molteplici e gravi violazioni anche di carattere penale e amministrativo accertate dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro.
A Bologna, invece, nel corso di un'attività di vigilanza sul rispetto delle norme sulla sicurezza e sulla contraffazione degli alimenti e delle bevande, i Nas hanno segnalato all'Autorità giudiziaria il legale responsabile di un supermercato. E' accusato di aver detenuto in cattivo stato di conservazione dell'acqua in bottiglia, destinata alla vendita.
Le 3.600 bottiglie sequestrate, per un valore complessivo di 1.300 euro, erano stoccate nel piazzale del magazzino ed esposte ai raggi diretti del sole. Così come hanno dimostrato numerosi studi scientifici, le bottiglie in plastica, se lasciate al caldo, rilasciano sostanze nocive per la salute.