Top

Il razzista Cirielli (FdI): "I migranti scappano dalle guerre? E allora sono disertori"

Le dichiarazioni sconcertanti del questore della Camera dei Deputati. Solo nel 2018 tra uomini, donne e bambini in fuga dall'orrore si contano oltre 1000 morti. Che vergogna

Edmondo Cirielli
Edmondo Cirielli

globalist

2 Luglio 2018 - 14.27


Preroll

Senza vergogna. Davvero. Si chiama Edmondo Cirielli, questore della Camera dei Deputati e presidente della direzione nazionale di Fratelli di Italia. Queste sono le sue dichiarazioni, allucinanti, sul tema delle migrazioni. “E’ ora di finirla con la retorica del buon selvaggio che autorizza un atteggiamento tollerante nei confronti di chi entra in Italia solo per commettere reati, senza aver alcun rispetto delle regole. Non possiamo accogliere delinquenti stranieri. E finiamola con la storia della fuga dalla guerra. Gli immigrati che commettono reati sono solo dei delinquenti. E non scappano da nessun conflitto. Ma se anche fosse, per noi sarebbero disertori e non migranti”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ricordiamo a Cirielli che dall’inizio del 2018 sono oltre mille i migranti morti annegati nel Mediterraneo. Lo ha reso noto il portavoce dell’Oim, agenzia dell’Onu sulle migrazioni, Flavio Di Giacomo. Il 28 giugno la cifra ufficiale era di 972 ai quali si aggiungono i 104 morti in mare al largo della Libia venerdì scorso e i sessanta circa recuperati nelle ultime ore. Per quanto riguarda la cosiddetta rotta centrale, quella dal nordafrica all’Italia, i morti al 28 giugno erano 635 ma il numero nelle ultime ore è salito a oltre ottocento.
Ma non si vergogna a parlare di orrori che non conosce dal salotto di casa sua?

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile