Top

Vincenzo Spadafora al gay pride contro Salvini e Fontana: "l'Italia non tornerà indietro sui diritti"

Il sottosegretario alle pari opportunità al Pompei Pride assicura: "nel contratto con la Lega nessuna questione per i diritti del mondo Lgbt"

Gay pride
Gay pride

globalist

30 Giugno 2018 - 16.26


Preroll

Il sottosegretario alle Pari Opportunità Vincenzo Spadafora, del M5s, ha partecipato al Pompei Pride, in risposta ai ministri Fontana e Salvini e alle loro infelici esternazioni sulla questione dei diritti Lgbt: “Nel contratto di governo non ci sono questioni riguardanti il mondo Lgbt, ma convocherò prestissimo le associazioni di settore per avviare un percorso di ascolto e confronto”, assicura il sottosegretario Spadafora. “L’Italia non tornerà indietro”, ha aggiunto, pur ammettendo la presenza di diverse “sensibilità” all’interno dello stesso esecutivo. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Al Pride partecipano anche Monica Cirinnà e il sindaco di Napoli Luigi De Magistris: sono in tutto 3000 i partecipanti, tra cui molte famiglie con bambini. Oggi sfila anche il Pride milanese. 

Middle placement Mobile

A non tutti è piaciuta la partecipazione di Spadafora: Carlo Giovanardi ha affermato: “Per la prima volta nella storia della Repubblica un membro del Governo, il sottosegretario alle Pari opportunità Vincenzo Spadafora, sostenitore delle adozioni da parte delle coppie gay, rappresenta ufficialmente l’esecutivo ad una manifestazione di cui sono noti i toni sguaiati, volgari e offensivi nei confronti di convinzioni religiose radicate nel popolo italiano”.

Dynamic 1

Peccato che non sia vero: già Mara Carfagna nel 2008 e Barbara Pollastrini nel 2006 hanno partecipato al Gay Pride.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile