Top

La comunità ebraica contro Salvini: sui rom rievoca le leggi razziali

Da Noemi Di Segni parole durissime contro i proclami del ministro di polizia: il suo annuncio preoccupa e risveglia ricordi di 80 anni fa

<picture> i bambini ebrei rinchiusi nel lager di Auschwitz </picture>
i bambini ebrei rinchiusi nel lager di Auschwitz

globalist

18 Giugno 2018


Preroll

La Lega salirà nei sondaggi (del resto anche Erdogan ha molti sostenitori e si presenta come difensore del ‘popolo’) ma quello che accade è vergognoso e ricorda episodi e scene che mai ci immagineremmo di dover commentare.
Ci hanno pensato gli ebrei, che sulla loro pelle hanno pagato il razzismo e l’intolleranza: “”L’annuncio del ministro dell’Interno Matteo Salvini di un possibile censimento della popolazione rom in Italia preoccupa e risveglia ricordi di leggi e misure razziste di appena 80 anni fa e tristemente sempre più dimenticate”.
Loha detto Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane. “Non c’è ricerca del consenso, non c’è ansia di ordine pubblico che giustifichi la proposta inquietante di enucleare specifiche categorie sociali di cittadini, di censirli e di sottoporli a speciali politiche di sicurezza solo a loro riservate”, prosegue.
“La sicurezza – afferma ancora la nota della giunta dell’Ucei – è la sicurezza di tutti e per tutti, il rispetto dell’ordine pubblico riguarda tutti i cittadini, ogni eventuale violazione di legge mette in gioco le nostre responsabilità in quanto cittadini, e non certo in quanto Rom o in quanto appartenenti ad altra minoranza, tutte facenti parte del nostro tessuto sociale”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage