Top

Orfini attacca Becchi ma gli ricordano: Rondolino disse le stesse cose e lo avete portato all’Unità

Matteo Orfini contro Paolo Becchi e le sue parole contro Mario Calabresi, che però Fabrizio Rondolino ha detto anni fa, come gli ricordano su twitter

Matteo Orfini
Matteo Orfini

globalist

8 Giugno 2018 - 20.17


Preroll

Quando ieri Paolo Becchi ha dato dell’orfano a Mario Calabresi scatenando le reazioni dei giornalisti di Sky, è stato immediatamente aggredito da gran parte della stampa italiana. Tra gli esponenti invece politici, a scendere in campo è stato Matteo Orfini, presidente del Pd, che su twitter scrive: “Indecente e inaccettabile quanto detto da Becchi. Ma oltre a indignarsi mi piacerebbe che il mondo dell’informazione riflettesse. Perché da anni i talk sono pieni di personaggi così. Perché qualcuno li invita. E lo fa proprio perché sono così”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Purtroppo per Orfini, il web ha la memoria lunghissima: e così per l’utente di twitter ‘mazzetta’ non è stato troppo difficile andare a recuperare un episodio del 2012 in cui Fabrizio Rondolino, firma de l’Unità fino alla sua chiusura, ha definito Calabresi ‘l’Orfanello’. 

Middle placement Mobile

Ha seguito immediatamente la polemica, alimentata da Alberto Infèlise e Antonella Rampino, che chiedono infatti a Orfini come mai quando all’epoca Rondolino disse le stesse cose dette da Becchi, il Pd non condannò la cosa ma anzi, lo presero come corsivista proprio all’Unità.

Dynamic 1

Alle domande segue inizialmente il silenzio di Orfini, che infine replica sostenendo che: “1. Che rondolino abbia detto cose del genere lo apprendo ora. Se lo ha fatto ha sbagliato 2. Io non ho mai “preso” rondolino da nessuna parte. Non mi occupo di unità e europa da secoli. 3. Non ho dato colpa ai media. Ma se inviti becchi sai che può finire così”.

Ma la sfilza di tweet contro il presidente del Pd non si ferma: la riportiamo qui: 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage