Top

Minacciava e perseguitava alcuni compagni: arrestato bullo di 16 anni

Si tratta di un ex studente di un Istituto tecnico di Cusano Milanino. Responsabile di aggressioni fisiche e verbali è stato accompagnato in comunità

Atti persecutori sui compagni: arrestato bullo 16enne
Atti persecutori sui compagni: arrestato bullo 16enne

globalist

7 Giugno 2018 - 12.16


Preroll

Arrestato un bullo di 16 anni per atti persecutori nei confronti di almeno due compagni di scuola. Il ragazzo, residente nel milanese, ex studente di un istituto tecnico di Cusano Milanino, è stato arrestato in esecuzione di una misura cautelare emessa dalla Procura dei minori di Milano.
La decisione della Procura è arrivata a seguito di un’indagine dei carabinieri di Sesto San Giovanni, partita dalla segnalazione del preside dell’istituto dove già un altro giovanissimo era stato denunciato per comportamenti aggressivi nei confronti dello stesso dirigente scolastico, nelle scorse settimane.
Il bullo sedicenne, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, avrebbe insultato e sottoposto a violenze fisiche e psicologiche due compagni di classe, uno in particolar modo, da ottobre fino a qualche settimana fa quando, a seguito dell’ennesima aggressione, il preside lo ha sospeso e lui si è ritirato da scuola.
Il 16enne sceglieva a caso un compagno di scuola che poi aggrediva con calci, pugni, e in qualche occasione arrivando anche a stringergli le mani intorno al collo, soffocandogli il respiro. Poi prendeva le sue cose e le lanciava dalla finestra e durante le ore di lezione continuava a colpirlo con palle di carta e altri oggetti. A seguito della segnalazione effettuata dal dirigente scolastico dell’istituto e successivamente anche da un’altra collaboratrice scolastica, i carabinieri hanno sentito in audizione protetta due ragazzini vittime delle aggressioni e i loro compagni di classe e tutti avrebbero raccontato le stesse dinamiche.
A conferma dell’accaduto, i militari hanno ascoltato anche la madre della vittima di bullismo, la quale era a conoscenza di quanto stava accadendo a suo figlio ma che, nella speranza di veder migliorare le cose a seguito della sospensione del ragazzo decisa dal preside, aveva deciso di non sporgere denuncia.
Prelevato a casa, il bullo 16enne è stato collocato in una comunità nel milanese.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage