Stalker si organizza con un drone pur di controllare l'ex amica: arrestato

L'uomo è ai domiciliari. Molestava una donna di 53 con cui si era frequentato per un breve periodo: centinaia di messaggi, appostamenti sotto casa e perfino controlli dall'alto con il drone

Drone

Drone

globalist 4 maggio 2018

I Carabinieri di Padova hanno orrestato un operaio 53 enne al quale viene contestato il reato di atti persecutori ai danni di una donna coetanea, anch'essa della zona del Piovese. I fatti avevano avuto inizio già dall'anno 2016, a seguito della fine dell'amicizia tra i due, come emerso nelle varie querele sporte dalla vittima. In particolare, l'uomo non si era rassegnato alla decisione della donna di interrompere quella che pare fosse una semplice frequentazione e iniziava una serie continua di condotte moleste ai suoi danni: era solito seguirla nei suoi spostamenti, pedinandola per verificare le sue amicizie, inviare numerosi messaggi molesti e, soprattutto, appostarsi in prossimità dell'abitazione e del luogo di lavoro. Per questo nel mese di dicembre 2017, il gip del Tribunale di Padova emetteva a carico dell'indagato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, prescrivendogli tassativamente di evitare qualunque tipo di contatto con la denunciante. Da qui la decisione dell'uomo di munirsi di droni telecomandati dotati di telecamere che faceva volare sopra l'abitazione della donna.