Top

Bolzaneto: per i danni allo Stato 28 condannati. C'è anche Alfonso Sabella

Lo ha stabilito la Corte dei Conti di Genova. Sei milioni di danni. Lo Stato infatti ha dovuto risarcire le vittime delle violenze della caserma durante il G8 del 2001

Una delle vittime delle violenze durante il G8 di Genova
Una delle vittime delle violenze durante il G8 di Genova

globalist

6 Aprile 2018 - 08.28


Preroll

Sei milioni di euro per i danni causati allo Stato in seguito ai risarcimenti pagati a chi subì gli abusi nella caserma di Bolzaneto durante il G8 di Genova nel 2001. C’è anche Alfonso Sabella tra i condannati dalla Corte dei Conti di Genova.  Sabella, all’epoca dei fatti era capo dell’Ispettorato del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap). Con lui altre 26 persone, come  il generale Oronzo Doria, ex capo area della Liguria degli agenti di polizia penitenziaria. E poi personale medico-sanitario, appartenenti della polizia, carabinieri e polizia penitenziaria.  La procura, a vario titolo, aveva chiesto un risarcimento di 7 milioni di euro per i ristori pagati alle parti offese in sede penale e le spese legali e altri 5 milioni per il danno di immagine.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile