Top

Peculato, nuovi guai per Antonio Ingroia: sequestrata la casa di campagna

I soldi sui conti correnti dell'ex pm insufficienti a coprire il sequestro preventivo di 151mila euro

Antonio Ingroia
Antonio Ingroia

globalist

20 Marzo 2018 - 16.19


Preroll

Un’altra tegola per Antonio Ingroia. La Guardia di Finanza ha sequestrato una casa di campagna dell’ex pm di Palermo, indagato per peculato. Nei giorni scorsi il gip, su richiesta della Procura, aveva disposto il sequestro preventivo per 151mila euro all’ex magistrato.
La decisione di disporre il sequestro dell’immobile, che si trova a Calatafimi, nasce dal fatto che il denaro presente sui conti correnti di Ingroia non sarebbe sufficiente a “coprire” la totalità della somma sequestrata dal gip. Il provvedimento di sequestro determina anche l’impossibilità di vendere la casa.
Le indagini che avevano portato al sequestro preventivo di 151mila euro a Ingroia avrebbero accertato che il 3 luglio 2014 l’ex pm si è ‘auto liquidato’ indebitamente circa 117mila euro a titolo di indennità di risultato dalla società partecipata regionale Sicilia e servizi spa. E nella lista delle spese che l’ex pm si sarebbe fatto rimborsare indebitamente quando era amministratore unico della società regionale risultano anche diversi pernottamenti a Villa Igiea, lussuoso hotel di Palermo, e cene in alcuni ristoranti come quello del noto chef Natale Giunta.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile