Top

Riscuotevano le tasse per i Comuni siciliani ma i soldi non sono mai arrivati ai Municipi

L'inchiesta della Procura della Corte dei Conti ha fatto emergere un sistema che sarebbe alla base della crisi finanziaria di molti Comuni, a scapito dei servizi.

Riscuotevano le tasse per i Comuni siciliani ma i soldi non sono mai arrivati ai Municipi
Riscuotevano le tasse per i Comuni siciliani ma i soldi non sono mai arrivati ai Municipi

globalist

3 Marzo 2018 - 11.43


Preroll

Complessivamente, sarebbero spariti tra i venti e i ventuno milioni di euro. Un bottino facile, e questo soltanto nel campione preso in esame dalla magistratura contabile. Cosa è successo? C’era chi incassava le tasse per conto dei Comuni ma le tasse ai Comuni non arrivavano proprio, restavano nelle tasche di società di riscossione neppure iscritte all’albo del settore. Ora la Procura della Corte dei Conti da la caccia ai soldi pubblici spariti e si cerca di capire se dietro all’affaire non ci sia un sistema, magari patrocinato dalla mafia ed esteso a tutta l’Isola. Riflettori puntati, intanto, su 56 siciliani. Fanno parte di quell’interminabile elenco di Municipi dove i soldi, tasse pagate dai cittadini, sono spariti. Si tratta dei Comuni che avevano affidato il servizio di riscossione dei tributi a società – come detto – a volte neppure iscritte all’albo di settore, che poi pur avendo incassato le tasse non hanno, appunto, versato i soldi agli enti. L’inchiesta della Procura della Corte dei Conti ha fatto emergere un sistema che sarebbe alla base della crisi finanziaria di molti Comuni, a scapito dei servizi. Ecco, ad esempio, le cifre rilevate in sei comuni dell’Agrigentino: Naro: 1.484.365 euro; Aragona: 231.194 euro; Campobello di Licata: 106.291 euro; Ravanusa: 169.681 euro; Palma di Montechiaro: 50 mila euro e Favara: 640.012 euro. Il capo della Procura della Corte dei Conti, Gianluca Albo, ha detto che “ci sono stat affidamenti diretti e non ponderati che hanno esposto, ed espongono, i Comuni a gravi pregiudizi erariali”. Complessivamente, a livello siciliano, sarebbero spariti – stando sempre alla Procura della Corte dei Conti – 20 milioni 560 mila euro.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile