Top

La speranza scende in strada: un paese per Luigi, 14 anni colpito da un proiettile vagante

In duemila hanno marciato per il ragazzino colpito da un proiettile alla testa mentre era in un bar con gli amici. Accanto al sindaco di parete, il collega Casapesenna, minacciato in ogni modo

Forza Luigi
Forza Luigi

globalist

30 Dicembre 2017 - 19.04


Preroll

Forza Luigi. Forza. Duemila persone lo hanno urlato durante la fiaccolata a Parete (Caserta) a sostegno del ragazzino di 14 anni ferito alla testa da un proiettile vagante mentre era con degli amici nei pressi di un bar di via Vittorio Emanuele, corso principale del paesino del Casertano. L’adolescente è ancora ricoverato in coma presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Caserta.  Ad aprire il corteo che ha attraversato le strade del comune, c’erano il sindaco di Parete Gino Pellegrino, che ha organizzato la manifestazione chiamando a raccolta con un lungo post su facebook la popolazione.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Accanto a lui Marcello De Rosa, primo cittadino sotto scorta del vicino comune di Casapesenna, che appena pochi giorni fa ha ritirato le dimissioni dopo averle presentate ad inizio dicembre in seguito ad un’aggressione denunciata dal fratello ad opera di tre uomini incappucciati. Per strada tanti amici di Luigi, un’aria di speranza e commozione, ma anche di rabbia per quanto successo; le indagini della Procura di Napoli Nord e dei carabinieri di Aversa vanno avanti.  E speriamo siano definitive. In carcere chi  ammazza, chi preme grilletti, chi toglie la vita. 

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile