Top

Ostia, al setaccio: 250 uomini in campo. Blitz nel palazzo di Roberto Spada

Controlli capillari nel quadrilatero controllato dalla famiglia Spada. Trovati armi e droga. Il capo della Polizia, Gabrielli: 'Dobbiamo riaffermare la presenza dello Stato con ogni mezzo necessario'

Controlli a Ostia
Controlli a Ostia

globalist

28 Novembre 2017 - 15.04


Preroll

Duecentocinquanta uomini impegnati dall’alba a setacciare Ostia, il municipo romano nel mirino di mafia e malavita. L’iniziativa operativa, informa il Dipartimento di Pubblica sicurezza, attraverso mirate e capillari attività di controllo del territorio, “è finalizzata a realizzare un incisivo contrasto delle situazioni di illegalità e al potenziamento dei presidi delle forze di polizia già operativi”. Nel corso dell’operazione sono impiegate unità cinofile, elicotteri, unità navali, equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine della Polizia e Compagnie intervento operativo dei Carabinieri di supporto ai già presenti dispositivi di controllo del territorio.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Perquisizioni anche nel palazzo dove abitava Roberto Spada, arrestato nei giorni scorsi per la testata a un giornalista della Rai. Il terrazzo abusivo dell’ex pugile è stato posto sotto sequestro. Nel corso dell’operazione sarebbero stati trovati e sequestrati armi e droga. Secondo quanto si è appreso, sarebbero state fermate alcune persone la cui posizione è al vaglio. Le forze dell’ordine stanno perlustrando, in particolare, Nuova Ostia, il quadrilatero di vie compreso tra piazza Gasparri e gli stabili adiacenti al porto turistico ‘feudo’ delle attività del clan Spada. Nelle ultime due settimane in quelle vie si è assistito alla testata assestata da Roberto Spada al giornalista di Rai 2, alla gambizzazione di due lavoratori di una pizzeria e all’esplosione di colpi di pistola contro l’abitazione di un altro membro della famiglia.
“Il blitz di oggi a Ostia non è un’operazione spot”, così commenta il capo della Polizia Franco Gabrielli. “I dettagli  saranno forniti dal prefetto di Roma, ma sul territorio di Ostia ci saranno altre significative operazioni, perché dobbiamo riaffermare la presenza dello Stato, semmai a qualcuno fosse parso il contrario. Questa sarà la modalità con la quale segneremo nei giorni avvenire il municipio romano”

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage