Top

Forza Nuova sposta la marcia al 4 novembre. E provoca il governo

La formazione guidata da Roberto Fiore incassa il no di Minniti per il 28 ottobre, annivewrsario della marcia su Roma, ma rilancia con un'altra data. Sempre nella Capitale

Militanti di Forza Nuova a Roma
Militanti di Forza Nuova a Roma

globalist

26 Ottobre 2017 - 16.38


Preroll

Niente più “marcia dei Patrioti” il 28 ottobre, anniversario della presa di potere di Benito Mussolini. Forza Nuova ha annunciato in una conferenza stampa il nuovo appuntamento per il corteo contro immigrazione e ius soli: sfileranno il 4 novembre, giorno della fine della prima Guerra mondiale con la vittoria dell’Italia. Il Viminale fermerà anche questa? Al momento non si sa dove si terrà questo corteo, semmai venisse confermato
 “Sappiamo perfettamente che la questione del 28 ottobre è stata politicamente vinta, abbiamo dimostrato la pochezza e la debolezza del sistema che ha reagito solo con protervia e con violenza, nonostante le numerose personalità dell’opinione pubblica, distanti persino dalla nostra linea politica, che hanno pubblicamente sostenuto il diritto di Forza Nuova a scendere in strada” ha dichiarato il Segretario Nazionale Roberto Fiore. “Lasciamo a loro l’odio e il veleno antifascista. Noi ci prendiamo la Vittoria. Per questo abbiamo deciso di marciare il 4 novembre, giorno della Vittoria degli Italiani nella Grande Guerra, ricordo ormai sbiadito di un’Italia che sapeva combattere unita e compatta, col pugnale fra i denti contro l’invasione straniera, un’Italia che sapeva difendere col proprio sangue i confini della Patria”

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage