Top

Ha sparato a un ladro entrato in casa: indagato per omicidio volontario

L'avvocato Francesco Palumbo ha sparato otto colpi. La sua versione: ho temuto che fosse armato

<picture> Francesco Palumbo indagato per omicidio volontario </picture>
Francesco Palumbo indagato per omicidio volontario

globalist

16 Ottobre 2017


Preroll

Come tutti gli ultimi casi simili, la vicenda è già diventata oggetto di valutazioni e contesa politica: è indagato a piede libero l’avvocato Francesco Palumbo, 47 anni, che domenica pomeriggio a Latina dopo aver sorpreso ladri a rubare in casa del padre ha impugnato la pistola e ha sparato uccidendone uno.
Dopo molte ore trascorse in Questura, Palumbo è potuto rientrare a casa.
Secondo il legale del 47enne, Leone Zeppieri, “l’accusa è di omicidio volontario e, in questi casi, è un atto dovuto”.
Agli investigatori, che cercano di ricostruire il quadro di quanto accaduto nella palazzina di via Palermo, ha raccontato di essersi ritrovato di fronte a tre ladri e che uno di loro aveva una mano in tasca come se stesse per afferrare un’arma. Per paura ha sparato. Due degli otto colpi hanno raggiunto il ladro all’emitorace sinistro, uccidendolo. La vittima è Domenico Bardi, 41 anni, di Napoli.
I colpi sarebbero stati esplosi a una distanza di circa 10 metri mentre l’uomo era di spalle. Il corpo era nel giardino della palazzina. I ladri si erano introdotti nell’appartamento al primo piano, di proprietà del padre dell’ avvocato, usando una scala per raggiungere la finestra.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage