Top

Palermo: staccata la testa alla statua di Giovanni Falcone

Sulla vicenda è stata aperta un'indagine. L'ira di Gentiloni: misera esibizione di vigliaccheria

<picture> Palermo, staccata la testa alla statua di Falcone </picture>
Palermo, staccata la testa alla statua di Falcone

Desk

10 Luglio 2017


Preroll

La prima volta è successo nel 2012: gli avevano rotto il naso e scarabocchiato la superficie. I vandali si sono ripetuti e, questa volta, a distanza di cinque anni, hanno staccato la testa e un pezzo del busto alla statua dedicata a Giovanni Falcone. L’omaggio al giudice antimafia si trova nel cortile della scuola a lui intitolata in via Pensabene, nel quartiere Zen di Palermo. Ignoti si sono introdotti nel cortile dell’istituto scolastico e hanno vandalizzato la statua a pochi giorni dall’anniversario della strage mafiosa di via d’Amelio, avvenuta il 19 luglio 1992. Poi hanno scagliato la parte di busto divelta contro la vetrata della porta d’ingresso, mandandola in frantumi. Sulla vicenda indaga la polizia. “Oltraggiare la memoria di #Falcone è una misera esibizione di vigliaccheria” ha scritto su Twitter il premier Paolo Gentiloni.  Sulla vicenda è stata aperta una indagine. Cinque anni fa i vandali erano entrati da una finestra, complice il sistema di allarme che si era scaricato e hanno scaraventato a terra armadi, cattedre, banchi e sedie.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage