Top

Applausi, lacrime e Bella Ciao: l'ultimo saluto a Stefano Rodotà

Nell'aula 101 della facoltà di Giurisprudenza de La Sapienza, si sono svolti i funerali laici del giurista.

L'ultimo saluto a Stefano Rodotà
L'ultimo saluto a Stefano Rodotà

globalist

26 Giugno 2017 - 10.53


Preroll

A La Sapienza di Roma l’ultimo saluto a Stefano Rodotà. Nell’aula 101 della facoltà di Giurisprudenza, si sono svolti i funerali laici del giurista. A portargli l’estremo saluto, ex allievi, colleghi e alcune delle più alte cariche dello Stato. Tra loro, i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Piero Grasso, il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, il membro della Consulta Giuliano Amato e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile

Al tavolo degli interventi, il rettore dell’ateneo, Eugenio Gaudio, il preside della facoltà di Giurisprudenza, Paolo Ridola, il professore di Diritto costituzionale Gaetano Azzariti e il professore di Diritto civile, Guido Alpa. Tutti insieme hanno omaggiato il feretro del giurista scomparso venerdì, per l’occasione portato nei luoghi dove per anni ha insegnato Diritto civile. Lacrime e commozione in aula durante gli interventi, ed anche all’esterno della facoltà, quando un lunghissimo applauso durato più di 25 minuti, i cori ‘presidente, presidente’ e le note di ‘Bella ciao’ intonate dai presenti hanno accompagnato l’uscita del feretro. Prima della partenza del carro funebre lunghi abbracci e lacrime tra la moglie, la figlia e la nipote del giurista.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile