Picchia il nonno e distrugge la sua auto e quella degli zii: arrestato 33enne

Utilizzando un disco da bilanciere del peso di 2 chili ha sfondato il parabrezza dell'auto dell'85enne.

Auto distrutta

Auto distrutta

Desk2 21 giugno 2017

Prima ha squarciato i pneumatici dell'auto dello zio - minacciandolo di morte con un coltello - poi ha danneggiato la vettura dell'uomo e quella della moglie. Infine, ha aggredito il nonno 85enne, danneggiando anche la sua di macchina, 'colpevole' di avergli chiesto conto del suo comportamento. Protagonista della vicenda un 33enne reggiano abitante a Gualtieri arrestato, dai Carabinieri con l'accusa di lesioni personali e danneggiamento aggravato. I fatti risalgono alla sera di ieri quando, poco prima delle 20, i militari di Gualtieri sono intervenuti all'esterno di un bar del paese per l'aggressione subita da un 85enne pensionato reggiano che si era recato nel bar per chiedere al nipote come mai nelle ore precedenti avesse danneggiato l'auto dello zio e della moglie di questi. Il 33enne, in tutta risposta, ha spinto a terra l'anziano causandogli lesioni a un'anca, alla testa e a un fianco giudicate guaribili in 5 giorni. Non contento, dopo la gratuita violenza al nonno, utilizzando un disco da bilanciere del peso di 2 chili ha sfondato il parabrezza dell'auto del congiunto. Alla luce della condotta accertata dai Carabinieri in flagranza di reato l'uomo è stato arrestato.