Napoli, in un letto d'ospedale tra centinaia di formiche: la foto shock

Accade a Napoli in un reparto dell'ospedale San Paolo.

A letto tra le formiche

A letto tra le formiche

Desk2 12 giugno 2017

Un'immagine choc che richiama situazioni da terzo mondo ma, invece, accade a Napoli in un reparto dell'ospedale San Paolo. Centinaia di formiche che assediano una pazienta costretta in un letto d'ospedale. 
A diffondere la foto e a denunciare il caso di malasanità in Campania è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli. La signora era in cura per uno choc settico post frattura e sotto antibiotici. Al momento della 'invasione' di formiche era sola. Dopo quanto accaduto il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin ha disposto l'invio della task force ministeriale e dei carabinieri del Nas (Nucleo antisofisticazione e sanità).
Quello che mette in risalto Borrelli è «un gravissimo caso di degrado e di malasanità; una signora ricoverata in Medicina Generale al quinto piano ed immersa tra le formiche in un letto sporco. Un livello di sciatteria e mancanza di igiene che non possiamo 


accettare da parte del personale medico».
Peraltro, il fatto non sarebbe nuovo. «Sono anni - aggiunge il componente della commissione Sanità della Regione - che denunciamo la presenza di insetti, compresi gli scarafaggi all'interno dell'ospedale e le rassicurazioni che ci hanno fornito fino ad oggi si sono rivelate inattendibili. Per questo chiediamo la rimozione immediata di tutti i responsabili e i membri del reparto che hanno permesso una simile vicenda. Il direttore sanitario inoltre dovrà dare serie spiegazioni anche in commissione sanità dove lo farò convocare per un'audizione e sulla cui azione amministrativa ho deciso di chiedere una inchiesta interna».

Per Borrelli «non possiamo accettare che i pazienti siano trattati in questo modo e non accettiamo giustificazioni superficiali. La signora va subito rimossa e sistemata in condizioni mediche, sanitarie e di decoro degne di questo nome. O si lavora in modo serio e con grande rispetto per i malati o per quanto ci riguarda si va a casa».

Interpellato dall'Ansa, il direttore sanitario del San Paolo, Vito Rago, si dice «mortificato. Il fatto è vero. Le formiche sono sul letto, non sul corpo della paziente, ma di sicuro questo è un fatto che non doveva assolutamente accadere. Abbiamo preso immediati provvedimenti».