Top

Migranti, la sindaca di Lampedusa: lo scandalo delle ong montato dalla politica

Poi l'attacco a Di Maio: "Se pensate che l'arrivo dei migranti sia aumentato per la presenza delle ong, non siete in grado di governare il Paese"

Giusi Nicolini, sindaca di Lampedusa
Giusi Nicolini, sindaca di Lampedusa

globalist

28 Aprile 2017 - 09.38


Preroll

“La Procura di Catania sta facendo il suo dovere e aspettiamo che l’inchiesta sulle ong faccia il suo corso, ma mi addolora e mi fa tristezza il dibattito politico, lo scandalo, che si è montato dalla politica. Mi sembra che si stia capovolgendo il mondo. In questo momento sono sotto accusa le ong, delle organizzazioni di indubbia moralità, come Medici senza frontiere, che sono lì a coprire un vuoto lasciato dall’Europa, non dell’Italia”. Lo ha detto la sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini, intervenendo alla trasmissione ‘Agorà’ su Rai 3 sull’indagine sulle presunte collusioni tra le attività in mare delle ong impegnate nel salvataggio di migranti e gli scafisti libici. Proprio ieri, sempre da Agorà, era stato il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, a parlare di rapporti “inquietanti”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Ci sono solo la Guardia costiera italiana e la Marina militare ad affrontare un’emergenza umanitaria mentre non c’è l’Unione europea e cosa fa la politica italiana? Critica e accusa le ong” ha aggiunto oggi Nicolini. “Mi piacerebbe che si riportassero le cose al loro posto – ha sottolineato la sindca – Bisognerebbe preoccuparsi di quelli che muoiono. I partiti che oggi si scagliano contro le ong sono gli stessi che nel 2013 dopo la strage di Lampedusa piangevano e dicevano: ‘Mai più stragi'”.

Middle placement Mobile

Poi, rivolgendosi al vicepresidente della Camera Luigi Di Maio ha detto: “Se pensate che con  l’arrivo dei migranti sia aumentato per la presenza delle ong, non siete in grado di governare il Paese”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile