La nave Aquarius verso Trapani con 394 profughi: 70 i minori non accompagnati

Lo sbarco è previsto sulle coste siciliane venerdì mattina alle 8.

Nave Aquarius

Nave Aquarius

globalist 22 febbraio 2017

La nave Aquarius della organizzazione umanitaria italo-franco-tedesca Sos Mediterranee, che opera in partnership con Medici senza frontiere, ha portato a termine oggi quattro operazioni di soccorso nel Mediterraneo centrale, salvando 394 migranti che erano a bordo di quattro diverse imbarcazioni in difficoltà.

A bordo della nave Aquarius, che sbarcherà a Trapani venerdì mattina ci sono 371 uomini e 23 donne, di cui 4 in stato di gravidanza. I minori sono 76, dei quali soltanto 6 sono accompagnati: tutti gli altri viaggiano da soli. La maggioranza proviene dal Bangladesh e dalla Nigeria: gli altri da Gambia, Costa d`Avorio, Libia, Marocco, Niger, Siria, Burkina Faso, Camerun, Ghana, Guinea Conacry, Liberia, Senegal, Sierra Leone, Togo.

La prima operazione è iniziata intorno alle 8 del mattino. Un gommone grigio è stato individuato dai membri del Search and Rescue team di Sos Mediterranee di vedetta sul ponte della nave Aquarius. L`imbarcazione appariva in buone condizioni e alcuni dei profughi a bordo indossavano dei giubbotti di salvataggio. Le scialuppe della Aquarius sono state messe in acqua alle 8.55 e l`operazione si è svolta senza intoppi, grazie alle buone condizioni climatiche. A bordo del gommone si trovavano 90 persone provenienti in prevalenza dal Bangladesh, tra le quali 25 minori tutti non accompagnati. Poco dopo la fine della prima operazione di salvataggio, una segnalazione del Mrcc, Maritime rescue coordination centre, ha indicato ai soccorritori della Aquarius la posizione di un altro gommone, anche questo grigio, a bordo del quale 45 persone, tutti uomini. L`operazione di salvataggio si è svolta molto rapidamente e, su ulteriore segnalazione del Mrcc, la nave Aquarius ha poi raggiunto altri due gommoni nella stessa area, dove un'unità della Guardia Costiera stava già soccorrendo una terza imbarcazione in difficoltà: tre quindi le imbarcazioni in difficoltà nello stesso tratto di mare e nello stesso momento. La doppia operazione di salvataggio della Aquarius è iniziata alle 13.10 ed è durata quasi due ore. Anche in questo caso tutto si è svolto regolarmente.