Top

Nascondevano nei camion i clandestini: quattro arresti a Milano

Un giro di affari di 500mila euro l'anno: la base operativa a Milano. In carcere un gruppo criminale transnazionale di matrice pakistana.

Migranti, immagine d'archivio
Migranti, immagine d'archivio

globalist

6 Agosto 2016 - 12.38


Preroll

I carabinieri del Ros, con la collaborazione della polizia slovena e ungherese, hanno arrestato fra Lombardia, Veneto, Slovenia ed Ungheria 4 persone, accusate di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento della immigrazione clandestina, con l’aggravante della transnazionalità. Due destinatari del provvedimento sono stati raggiunti da mandato di arresto europeo a Budapest e Maribor.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Al centro delle indagini  dei Ros – in collaborazione con le polizie slovene, tedesche ed ungheresi, coordinate da Europol -un gruppo criminale transnazionale di matrice pakistana, con base logistica nel quartiere di Viale Monza – Via Padova di Milano. Tramite la costituzione di società di copertura fittizie, riconducibili a soggetti inesistenti e aperte grazie all’uso di documenti falsi, è stato organizzato e gestito il trasporto e l’ingresso clandestino di pakistani, bengalesi ed afghani provenienti dall’Ungheria e diretti in l’Italia ed altri Paesi nordeuropei.

Middle placement Mobile

I Ros hanno documentato il trasporto fino al territorio nazionale di oltre un centinaio di migranti clandestini stipati su furgoni merci – quasi 40 persone per ogni mezzo di trasporto – presi a noleggio, preceduti da vetture staffette con il compito di segnalare la presenza di controlli delle Forze di polizia.

Dynamic 1

Secondo le prime indagini, i quattro arrestati gestivano un giro d’affari che sforava i 500mila euro annui.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile