Scontro tra treni, indagini anche sul raddoppio della tratta mai realizzato

Oltre a verificare le eventuali responsabilità umane, i pm lavorano per accertare l’adeguatezza del sistema di controllo

Scontro tra treni in Puglia

Scontro tra treni in Puglia

globalist 13 luglio 2016

L'indagine della Procura di Trani sul disastro ferroviario avvenuto ieri, 12 luglio 2016, dovrà accertare non solo le cause dell’incidente, ma anche capire chi ha sbagliato e se l’errore è stato umano o dovuto a qualche guasto tecnico. Inoltre i pm dovranno verificare l'adeguatezza del sistema di controllo rispetto alle norme in vigore, e i tempi del raddoppio della tratta e di ammodernamento del sistema di controllo del traffico.


Il progetto di raddoppio della linea ferroviaria Bari-Barletta, gestita da Ferrotramviaria, era previsto dal 2008 e doveva concludersi entro il 2015, ma finora non è stato realizzato fino in fondo. L'indagine, per omicidio colposo plurimo e disastro ferroviario colposo finora a carico di persone da identificare: a coordinare le indagini è il procuratore facente funzione di Trani, Francesco Giannella. Nella giornata di oggi, 13 luglio 2016, al termine della riunione operativa, potrebbe iscrivere i primi nomi nel registro degli indagati.