Top

Messina, comunione negata al bimbo autistico: il sacerdote fa dietrofront

A lanciare le accuse è stata la madre del piccolo: mi ha detto di aspettare perché al momento non ne avrebbe capito l'importanza. Il prete smentisce: pronto a celebrarla.

Comunione
Comunione

globalist

13 Giugno 2016 - 09.53


Preroll

“Non ho mai incontrato la madre del piccolo e non ho mai detto che non voglio fargli fare la prima comunione, anzi sono pronto a celebrarla non ci sono problemi”. Risponde cosi il parroco di Rometta Marea in provincia di Messina padre Nino Scibilia a chi gli chiede se veramente ha negato la comunione ad un bimbo autistico. A lanciare le accuse è stata la madre del piccolo: “Il sacerdote mi ha detto che era meglio aspettare perché al momento il bambino non avrebbe capito l’importanza del sacramento. Ma io penso che mio figlio non debba essere discriminato, gli autistici spesso capiscono le cose meglio di altri. Inoltre lo stesso Papa ha detto che non si devono discriminare”. “Nessuna discriminazione”, ribadisce il sacerdote. Ribattono i familiari del bambino: “Noi abbiamo detto la verità… forse il prete si è reso conto di aver sbagliato”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile