Top

Sacerdote: 'lo Stato aiuti i gay a correggersi'

Don Roberto Ravera: lo Stato potrebbe aiutare gli omosessuali a correggersi come sta facendo con altre persone con problemi psicologici, fisici o caratteriali.

<picture> Coppia gay </picture>
Coppia gay

Desk2

18 Febbraio 2016


Preroll

Hanno provocato polemiche le parole di un sacerdote, don Roberto Ravera, rettore del Santuario della Madonna delle Grazie di Cairo Montenotte (Savona), che in una lettera a un settimanale locale spiega che l’omosessualità “non è una malattia ma un difetto rispetto alla natura che vuole l’amore tra uomo e donna” e suggerisce tra l’altro come “lo Stato potrebbe aiutare gli omosessuali a correggersi come sta facendo con altre persone che sono sole con vari problemi psicologici, fisici o caratteriali”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il sindaco di Cairo Montenotte, Fulvio Briano, replica: “Mi auguro che tali parole, sia nei contenuti che nei toni degni di una Chiesa del Medioevo, siano dettate più dall’età che da un reale sentire di sacerdote e guida di una comunità. Sono allibito e auspico che chi deve intervenire intervenga”.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage