Top

Genny, una carogna inadeguata: si è consegnato

Era ricercato per una storia legata al traffico internazionale di stupefacenti, ma era inizialmente fuggito

Genny, una carogna inadeguata: si è consegnato

Desk2

5 Novembre 2015 - 17.40


Preroll
di Tancredi Omodei

Genny ‘a carogna, dunque, si è costituito. Genny, nome d’arte di Gennaro De Tommaso, come sapete è quel capo ultrà protagonista della trattativa con le forze di polizia durante la finale di Coppa Italia all’Olimpico Napoli-Fiorentina del 2014 dopo gli incidenti che portano alla morte di Ciro Esposito.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Genny era ricercato per una storia legata al traffico internazionale di stupefacenti. In effetti pare che a far decidere il nostro Genny a consegnarsi sia stata la percezione che oggi come oggi chiamarsi “‘a carogna” era un impegno troppo pesante; ruolo che non poteva onorare in un mondo traboccante di carogne.

Middle placement Mobile

Si è guardato allo specchio dopo aver seguito le news dall’Italia e dal mondo e si è sentito oscenamente inadeguato. A nulla è valso il grugno visto allo specchio. A farlo decidere di arrendersi, uno sguardo alla foto del cardinale Bertone che si arrampicava sui milioni per giustificare il suo attico. Genny è scoppiato in un pianto inarrestabile: “Non ce la faccio, non ce la farò mai a reggere il passo di questi, mi arrendo!”. E si è consegnato.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage