Top

Paola Ferrari è brava, il resto chiacchiere da bar

Basta con questa storia dei trampoli. La conduttrice della Domenica sportiva è una ottima professionista. È un difetto la bellezza? [Cesare Scotti]

Paola Ferrari è brava, il resto chiacchiere da bar

Desk4

23 Settembre 2013 - 21.28


Preroll

di Cesare Scotti

OutStream Desktop
Top right Mobile

Non è giusto, è troppo, è un tasso di misoginia insopportabile quello che guida le critiche a Paola Ferrari. Io non ci sto, e non è la prima volta che dissento su questo tema da un sito, [url”Globalist.it”]http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=49300&typeb=0&I-tacchi-di-paola-ferrari-sono-da-licenza-edilizia[/url], moderno e all’avanguardia sulla maggior parte dei temi di cui si occupa. Paola Ferrari è brava. Con lei la Domenica Sportiva non è più un dominio maschile ormai da diversi anni. A rompere questo incantesimo era stata Simona Ventura a cui però la Rai non riuscì ad assegnare il ruolo di regina della regina delle trasmissioni sportive. Paola Ferrari è brava, è competente, parla con disinvoltura e misura un linguaggio usato con ridondanza estrema sulle pagine sportive e dagli stessi commentatori in studio per tutta la settimana. Zazzaroni, Collovati e lo stesso Gene Gnocchi devono stare nello stile che con garbo impone la giornalista, padrona di casa.

Middle placement Mobile

Dynamic 1

Lasciamo quindi da parte queste considerazioni da vecchio maschilismo su trampoli e trucco. Voglio vedere chi direbbe alla propria donna di uscire da casa sfatta e disfatta. Se il pregio di una bella donna deve diventare un difetto siamo veramente lontani da ciò che è libertà e modernità. Paola Ferrari è elegante, ridondante sì ma con discrezione e se il regista l’inquadra di profilo lei tiene la camera e ha disinvoltura come poche. Cosa vogliamo discriminare per taglia e decollete? Ma via, siamo ridicoli. Tenere una diretta televisiva di alcune ore, entrare in tutti i collegamenti, mantenere ben chiaro che il filo conduttore della trasmissione è in mano a lei, dall’inizio alla fine, che tutto ruota intorno all’iniziativa della giornalista non è facile. E’ arte della conduzione televisiva. Viva i tacchi 15 centimetri e il vedo e non vedo portato con noncuranza. Ma senza il resto sarebbe una catastrofe. E invece, ormai da molti anni, Paola va.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage