Top

In Italia un dentista su tre è abusivo

La denuncia delle associazioni di categoria: nel nostro Paese 15.000 falsi odontoiatri. Ed è boom di pacchetti low cost acquistati online.

In Italia un dentista su tre è abusivo

Desk

13 Febbraio 2013 - 20.34


Preroll

Un dentista italiano su tre ha il diploma di laurea falso o, addirittura, inesistente. In totale i pazienti italiani, inconsapevoli della truffa, devono fare i conti con circa 15.000 odontoiatri abusivi ad oggi operanti negli studi dentistici dal Nord al Sud del Paese. Sembrano cifre esagerate, purtroppo sono vere. A rilanciare l’allarme sono le associazioni di categoria, confermando un dato aggravato sempre di più anche dal crescente fenomeno del «prestanomismo».

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ma la salute dentale degli italiani è messa in pericolo non solo dai dentisti abusivi. La crisi economica, infatti, sta pesantemente condizionando i comportamenti: secondo recenti indagini, il 17% dei cittadini ha rinunciato alle cure dei denti, e sempre di più sono coloro che ricorrono a pacchetti low cost, anche acquistati su internet, o che decidono di recarsi all’estero per usufruire di prestazioni più a buon mercato.

Middle placement Mobile

Negli ultimi due anni, affermano i dentisti, il fatturato complessivo del settore è calato del 30%, mentre in molti studi si è ricorsi alla cassa integrazione per i dipendenti. Proprio per fare il punto sulle criticità, l’Associazione nazionale dentisti italiani (Andi) ha organizzato un incontro a Roma con la partecipazione delle maggiori associazioni del settore, per avanzare richieste chiare alla politica in vista delle prossime elezioni.

Dynamic 1

«Sono falsi professionisti – spiega il presidente Andi, Gianfranco Prada – con titoli di studio falsi o senza alcun titolo. Una situazione preoccupante e che oggi è aggravata dal fenomeno del “prestanomismo”, ovvero la copertura degli studi di falsi dentisti da parte di veri professionisti che prestano il proprio nome». Dati confermati dai Carabinieri dei Nas, i quali evidenziano come il 60% delle infrazioni rilevate durante i controlli negli studi odontoiatrici riguardino proprio il reato di esercizio abusivo della professione. Il consiglio dell’Andi è di contattare, in caso di dubbio, il numero verde 800911202 per verificare se il dentista é realmente iscritto all’albo e all’Ordine dei medici.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage