Peppino Di Capri: sui migranti sto più con Salvini che con Baglioni

Il cantante parla della polemica del momento: condivido abbastanza la posizione del ministro, fa parte di un'inquadratura generale della situazione'

Salvini e Peppino di Capri

Salvini e Peppino di Capri

Peccato per lui.  Avrebbe potuto smarcarsi dall’onda nera che sta inquinando eticamente l’Italia e invece si è accodato al pensiero leghista anche se con qualche equilibrismo.


Commentando le dichiarazioni di Baglioni sui migranti, Peppino Di Capri ha affermato di essere d'accordo "forse più con Salvini, bisogna accogliere quelli giusti. Diciamo che sto un po' con l'uno e un po' con l'altro. Non sono razzista, ben vengano tutti ma bisogna darsi una regolata''.
A dire il vero il ministro della Paura non dice beneventano tutti, ma l’esatto contrario: nemmeno uno.


Sulla posizione di Salvini, dice: ''La condivido abbastanza, fa parte di un'inquadratura generale della situazione''.


Insomma - hanno azzardato i conduttori Lauro e Cucciari - parafrasando un suo celebre pezzo, si potrebbe dire 'Champagne, per brindare al governo'...


"Madonna, veramente, fateli fare un po', poi vediamo che succede".