Ricordate le "Voci bulgare" con Elio e le Storie Tese? Sono tornate

Il coro di voci femminili che spopolò pubblica un nuovo album. Lo affianca Lisa Gerrard, già dei Dead Can Dance e in colonne sonore di Morricone e nel "Gladiatore"

Cantanti del Mistero delle voci bulgare

Cantanti del Mistero delle voci bulgare

Nel 1975 uscì il disco “Le Mystere des Voix Bulgares”, coro di voci femminili bulgare. Nel 1988 il disco spopolò in Occidente per un fascino esotico e difficile da decifrare. Spopolò al punto che gli Elio e le Storie Tese vollero il coro nella canzone “Pippero” nell’album “İtalyan, Rum Casusu Çıktı” del 1992. Il “Mistero delle Voci Bulgare” torna sul mercato con un nuovo album in uscita il 25 maggio dal titolo “BooCheeMish” per 4AD Records e distribuito da Audioglobe

Ospite speciale Lisa Gerrard, australiana, co-fondatrice del gruppo Dead Can Dance e che ha partecipato a colonne sonore in collaborazione con Hans Zimmer (Il Gladiatore, Insider) ed Ennio Morricone (Fateless).

“BooCheeMish”, ricorda la nota stampa, “alterna brani originali, scritti da Petar Dundakov, con riarrangiamenti di canti popolari del folklore bulgaro, sfruttando gli archi, le percussioni e la drum machine. Le canzoni sono eseguite con la particolare tecnica vocale che contraddistingue la cifra stilistica del coro, ovvero sfruttare voci parallele a intervalli di seconda, di quarta e di quinta”.