Fiorella Mannoia a New York: "cantare per gli italiani all'estero mi emoziona sempre"

Ospite all'Istituto di Cultura italiana, la cantante ha parlato del suo ultimo album, 'Combattente'

Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

GdS 23 febbraio 2018Giornale dello Spettacolo

Fiorella Mannoia è stata ospite dell'Istituto di Cultura italiana di New York, dove è stata intervistata dal direttore Giorgio Van Straten e Giancarlo Lombardi, direttore del dipartimento di Letterature Comparate del Graduate Center di Cuny.


L'intervista si è concentrata soprattutto sull'ultimo album della Mannoia, 'Combattente', di cui la cantante ha detto "Mi ha dato un sacco di soddisfazioni. È un album che raccoglie canzoni di diversi autori, ma in qualche modo sono tutte legate. Diciamo che sono tutte storie al femminile".


Questa sera, venerdì 23 febbraio, la Mannoia canterà a New York alla Town Hall di Broadway. Sull'esperienza dei tour esteri, la cantante ha detto: "sono appena rientrata da un tour in Europa. Rimango sempre molto colpita dall'italianità estera: è vero che sono italiani, ma sono diversi dagli italiani in Italia. Comunicano entusiasmo, fatto di nostalgia e mancanza. Mi colpisce la loro 'fame di casa'. Sono molto emozionata per questo concerto'.