Fiorella Mannoia: "A Sanremo ci andrò con la stessa umiltà di 30anni fa"

La cantante ribadisce: "A chi dirà 'ma questa è impazzita' rispondo che me ne infischio"

GdS 13 dicembre 2016Giornale dello Spettacolo
Fiorella Mannoia sui social ha postato il video della sua esultanza, sul palco di un suo concerto del tour in corso, per la notizia della sua partecipazione a Sanremo, una trentina d'anni dopo l'ultima apparizione in concorso: nel 1981 con 'Caffè nero bollente', nel 1984 con 'Come si cambia', nel 1987 con 'Quello che le donne non dicono' e nel 1988 con 'Le notti di maggio'. "In occasione di questo anniversario - dice Mannoia - ho deciso di portare una canzone che ritengo molto bella, poi sarete voi a decidere se vi piacerà o no; la porterò con la stessa umiltà di quando sono andata 30 anni fa. Sicuramente ci sarà qualche snob che dice 'oddio sacrilegio, Fiorella Mannoia va a Sanremo, ma questa è impazzita'. Sicuramente ci sarà chi lo dice ma io francamente" e dove finiscono le parole inizia il gesto, la mano a spazzare la gola verso il mento, come a dire 'me ne infischio'.