Davide Brivio lascia la Suzuki: vicino alla Formula 1 con Alpine

Dopo le indiscrezioni trapelate, adesso l’ufficialità da parte di Suzuki. Manca solo l’ufficialità di Alpine

Davide Brivio

Davide Brivio

Globalsport 7 gennaio 2021Globalsport

La conferma è arrivata direttamente dall’ufficio stampa del team Suzuki.


Davide Brivio lascia dopo 7 anni il suo ruolo di Team Manager del team Suzuki Ecstar.


Da più di 20 anni presente nel paddock di MotoGP, dove è arrivato dopo l’esperienza con Yamaha in Superbike dove aveva quasi ottenuto il titolo con Noriyki Haga, risultato poi positivo ad un controllo antidoping.


Venne poi “dirottato” in 500, dove divenne manager del team Yamaha Marlboro, con Carlos Checa e Max Biaggi.


Fra i suoi successi come manager spicca soprattutto la firma con Yamaha di Valentino Rossi, appena lasciata la Honda e seguirà il Dottore anche dopo che, nel biennio 2011-2012, firmerà con Ducati (anche se non in qualità di team Manager).


Il successo per Brivio tornerà poi nella stagione 2020, dove, dopo aver trasformato la Suzuki da brutto anatroccolo a cigno riesce ad ottenere il titolo piloti con Joan Mir, oltre che al mondiale Team e costruttori grazie anche al compagno di squadra di Joan Mir, Alex Rins, i quali hanno espresso parole di profondo affetto e gratitudine nei confronti del loro Team manager.


Per adesso, il futuro di Brivio, sembra indirizzato verso la Formula 1, nel nuovo team Alpine (ex Renault), passato in mano a Luca De Meo che già aveva avuto legami con Brivio, infatti dal 2007 al 2010 era manager dello sponsor Yamaha, Fiat.


Manca solo l’ufficialità.