Anzaldi: "Monologo di Salvini al Tg2 in violazione della par condicio, giusta la critica di Vita"

Il parlamentare di Italia Viva: "Le norme di par condicio elettorale sono in vigore dal 4 settembre, serve un esposto all'Agcom"

Salvini al Tg2 Post

Salvini al Tg2 Post

globalist 8 settembre 2021
L'avvicinarsi delle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre fa scattare le (im)mancabili polemiche sul rispetto della par condicio in Tv, che coinvolgono principalmente la Rai.
"Un esperto di informazione e televisione come l'ex sottosegretario alle Telecomunicazioni, Vincenzo Vita, lamenta su 'il manifesto' il mancato rispetto sulle reti Rai della Par Condicio elettorale (in vigore dal 4 settembre), ad esempio come è accaduto due sere fa su Rai2 con il monologo di Salvini a Tg2 Post. Giusto, pienamente d'accordo.
Perché proprio Vita, per la sua autorevolezza in questo ambito, non si fa promotore nei confronti di tutte le forze politiche di presentare un esposto all'Agcom? Dichiaro fin da ora la mia sottoscrizione, per una volta mi accontento di non essere il primo firmatario ma l'ultimo". Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.