Il dato in netta crescita per il settore del gioco digitale in Italia durante il 2020

Durante il 2020 il consumo di beni servizi e prodotti nel campo della tecnologia è aumentato come confermato dalle abitudini degli utenti attivi e dai dati che sono stati prodotti durante il primo semestre

I giochi digitali

I giochi digitali

globalist 23 dicembre 2020

Durante questo 2020 il consumo di beni servizi e prodotti nel campo della tecnologia è aumentato sensibilmente, come confermato sia dalle abitudini degli utenti attivi, sia dai dati che sono stati prodotti durante il primo semestre e nelle revisioni trimestrali che gli addetti ai lavori hanno effettuato. Durante l’inizio del mese di dicembre sono poi arrivate le stime delle app che sono state scaricate da parte dei due principali store che si occupano di questo tipo di servizio.

Le classifiche per il 2020 rilasciate da parte di Google Play Store e dall’App Store di Apple, indicano quali sono state le app maggiormente cliccate e scaricate da parte degli utenti. L’utilizzo ludico e funzionale che viene effettuato da parte degli utenti è piuttosto eterogeneo, si va dalle app per il benessere e le attività di tipo fisico, nutrizionale e di salute, passando per i giochi di ogni categoria e tipologia. 


Cresce anche il settore delle piattaforme di streaming digitale


Il 2020 oltre al gioco è stato un anno di forte crescita anche per il settore dello streaming video, dato che alcune delle piattaforme dedicate a serie tv, film, documentari e cartoni animati, hanno effettuato il salto di qualità o si sono collocate per la prima volta sul mercato europeo, contribuendo ad aumentare l’hype per questo tipo di servizio e di prodotto, durante un periodo in cui la crescita era già più che buona, in termini di abbonamenti e di utenti che già avevano sottoscritto un contratto. Assieme allo streaming online, parallelamente si sono mosse bene anche le cose per il gioco digitale, che viene coniugato principalmente in tre forme: il gaming, il gambling e l’eSport. 


Gli eSport e il gioco digitale in Italia


Gli eSport sono una delle novità di questi ultimi anni, quindi meritano un discorso a parte, in termini di utenza e di dati in crescita, mentre per il segmento del gaming e del gambling, si può ragionare meglio in prospettiva, visto che le versioni digitali di queste attrattive sono presenti sul palinsesto ormai da lungo corso. Naturalmente con tutte le possibili varianti e accezioni del caso.  Il settore dei casinò online con siti come www.888casino.it ad esempio hanno riscontrato durante l’ultimo triennio un cambio di guardia e di forma sostanziale, sia in termini di massa critica di utenza, sia per quello che riguarda sostanzialmente l’offerta e l’idea di gioco proposta dalle sale online. Ed è qui che il dato delle app di gioco scaricate per smartphone, tablet e ogni altro tipo di dispositivo mobile, torna utile e attuale. 


In effetti l’offerta del gioco digitale cresce in maniera esponenziale di pari passo con l’attività che gli utenti effettuano sul proprio smartphone. Secondo uno studio effettuato durante il 2019 quasi ogni italiano ha effettuato almeno un accesso in rete per giocare a un sito di casinò virtuale, spendendo di media attorno a 145 euro al mese pro-capite. Si tratta naturalmente di una stima statistica utile più che altro per renderci l’idea di quanto il gioco venga praticato e sia diffuso.


Qual è il ruolo che svolgono le app di gioco per dispositivo mobile?


Oggi ogni tipo di attività che svolgiamo per svago e per relax parte spesso proprio da una azione che viene effettuata digitando sul nostro telefono evoluto. Dall’e-commerce alla spesa alimentare, dagli acquisti di vario genere, fino alle informazioni che vengono acquisite attraverso il nostro smartphone, il 90% delle attività di svago viene stabilito in base all’utilizzo che facciamo del nostro telefono. Questo almeno per tutti quelli che ne possiedono uno, che secondo il dato Istat più recente copre oltre il 76% dell’utenza.


Il gioco online e il gaming durante il 2020


Il 2020 è stato un anno importante specialmente per il settore del gaming, con le console di gioco che hanno effettuato uno sforzo produttivo non indifferente, lanciando sul mercato nuovi prodotti, in termini di console, di giochi e di nuove funzioni che possono essere gestite da remoto. Un cambio di passo che avrà effetti da qui al prossimo 2022, dove ci sarà un sorpasso netto da parte degli smartphone e delle console ibride come la Nintendo Switch, che al momento rappresenta la vera novità sostanziale nel campo dei videogames di ultima generazione.