Calenda attacca il governo sui migranti: "Dorme mentre ci sono rischi sanitari"

Il leader di Azione: "Non ha senso pretendere il distanziamento sui treni e nello stesso tempo fregarsene di organizzare i controlli su chi sbarca da un barcone''.

Carlo Calenda

Carlo Calenda

globalist 2 agosto 2020
Al momento la sua posizione è politicamente facile: dare addosso a tutti. E stando ai sondaggi la visibilità di Calenda fa bene ad Azione che non pare destinato a diventare un movimento dello zero virgola.
"Il governo dorme sulla situazione di Lampedusa perché vuole far finta di essere 'più buono' di Salvini: è un atteggiamento irresponsabile".
Lo dichiara il leader di Azione Carlo Calenda.
"Gestire il tema degli sbarchi migranti, ridurre gli assembramenti, e ammettere che ci sono dei rischi per la situazione sanitaria non significa essere razzisti ma governare seriamente. È la fuga dalla realtà, invece, che alimenta la retorica populista e razzista. Non ha senso - conclude - pretendere il distanziamento sui treni e nello stesso tempo fregarsene di organizzare i controlli su chi sbarca da un barcone''.
A dire la verità quelli che sbarcano dai barconi vengono sottoposti a controlli sanitari.