Il Tg2 sovranista censura lo scandalo dei presunti fondi russi alla Lega

"Solo frammentari commenti politici a metà tg e non in apertura (come hanno fatto tutti gli altri tg e oggi i giornali). Non è più informazione, è TeleSalvini". Ecco il video. 

Nella foto, Michele Anzaldi

Nella foto, Michele Anzaldi

globalist 11 luglio 2019
"Il Tg2 ha insabbiato lo scandalo dei presunti fondi russi alla Lega: notizia censurata all’edizione delle 13 e alle 20.30 nessun servizio sui contenuti della lunga inchiesta di BuzzFeed, mai citata l’esistenza di registrazioni e audio, mai nominato Savoini, mai citata la cifra di 65 milioni di euro". Lo scrive su facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi.
Continua:"Solo frammentari commenti politici a metà tg e non in apertura (come hanno fatto tutti gli altri tg e oggi i giornali). Non è più informazione, è TeleSalvini. Ecco il video. 
Il Tg2 ha dato conto solo delle reazioni dei politici, peraltro senza alcun sonoro (c’erano le dichiarazioni di Di Maio contro Salvini e degli esponenti Pd, ma sono state censurate) e senza spiegare ai telespettatori di cosa si stesse parlando. Nelle poche decine di secondi dedicate al caso c’è stato addirittura spazio per inserire l’attacco M5s a Zingaretti “indagato per finanziamento illecito”. 
Insomma: c’è un’inchiesta internazionale su Salvini e la Lega ma al Tg2 sul banco degli imputati finisce il segretario del Pd. 
Possibile che al Tg2 l’intera redazione continui a tollerare questa deriva imbarazzante? Adesso cosa farà l’Agcom, che due giorni fa ha rinviato il richiamo per la disinformazione in campagna elettorale per le Europee e quindi salvato per ora il direttore Sangiuliano?"