Top

Il Papa ricorda don Milani: educatore appassionato, innamorato della Chiesa

Papa Bergoglio ricorda il sacerdote a 50 anni dalla morte in occasione della presentazione dell'opera omnia del sacerdote alla Fiera dell'editoria in corso a Milano

Papa Francesco
Papa Francesco

globalist

23 Aprile 2017 - 18.58


Preroll

“Non mi ribellerò mai alla Chiesa perché ho bisogno più volte alla settimana del perdono dei miei peccati e non saprei da chi altri andare a cercarlo quando avessi lasciato la Chiesa”, con questa frase di don Lorenzo Milani, Bergoglio lo ha ricordato in un videomessaggio a 50 anni dalla morte in occasione della presentazione dell’opera omnia del sacerdote alla Fiera dell’editoria in corso a Milano.

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’inquietudine di don Lorenzo Milani “non era frutto di ribellione ma di amore e di tenerezza per i suoi ragazzi, per quello che era il suo gregge, per il quale soffriva e combatteva, per donargli la dignità che, talvolta, veniva negata”, ha detto Bergoglio. “Tutti abbiamo letto le tante opere di questo sacerdote toscano, morto ad appena 44 anni, e ricordiamo con particolare affetto la sua ‘Lettera ad una professoressa’, scritta insieme con i suoi ragazzi della scuola di Barbiana”.
“Come educatore ed insegnante – ha aggiunto il Papa – egli ha indubbiamente praticato percorsi originali, talvolta, forse, troppo avanzati e difficili da comprendere”. “La sua era un’inquietudine spirituale – ha concluso il Papa – alimentata dall’amore per Cristo, per il Vangelo, per la Chiesa, per la società e per la scuola che sognava sempre più come ‘un ospedale da campo’ per soccorrere i feriti, per recuperare gli emarginati”.

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile