Segre critica con il governo Meloni: "Sui no-vax sarei stata molto più severa"

La senatrice a Vita Liliana Segre ha parlato a Napoli del governo Meloni e ha criticato la scelta di reintegrare i no-vax in anticipo

Segre critica con il governo Meloni: "Sui no-vax sarei stata molto più severa"
Liliana Segre

globalist Modifica articolo

4 Novembre 2022 - 17.59


Preroll AMP

Governo Meloni, levata di scudi contro la destra reazionaria e bolsonariana che tra i primi suoi atti ha scelto di mandare segnali alla galassia negazionista e no-vax.

Top Right AMP

 «Io sono stata una delle prime che si è vaccinata e sono stata molto convinta di averlo fatto, ho fatto già il quarto vaccino e mi preparo a fare il quinto. Sui no vax io sarei stata molto più severa, avrei continuato ad essere severa, ma non sono un medico, il mio giudizio è assolutamente solo personale».

OutStream AMP

o ha detto la senatrice a vita Liliana Segre, intervistata dal direttore di Oggi Carlo Verdelli per la seconda edizione di Casa Corriere in corso a Napoli.

Middle placement AMP

Il giudizio sul governo Meloni

Ha detto ancora Liliana Segre: “Il mio buon senso di vecchia nonna mi spinge ad aspettare prima di giudicare e non avere pregiudizi, che sarebbero lì proprio attaccati a me che mi pungono, ma che mi rifiuto di ascoltare». . Citando le scelte dell’Esecutivo sul reintegro dei medici no vax e il decreto sui raduni, Segre ha parlato di «piccole ombre» e ha ribadito: «Voglio aspettare ancora e vedere cosa succede».

Dynamic 1 AMP
Box recommendation AMP
Box recommendation AMP

Articoli correlati

Top AMP