Crisanti: "Il contratto per il vaccino AstraZeneca firmato al buio, ovvio che servono altri controlli"

Ma Crisanti rassicura: "AstraZeneca si è impegnata a implementare un nuovo trial sulle persone più avanti con l'età. Credo che in un paio di mesi vi saranno risultati utili". 

Andrea Crisanti

Andrea Crisanti

globalist 1 febbraio 2021
Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di microbiologia all'università di Padova, intervenendo a Tagadà su La7, ha spiegato che "le raccomandazioni sul vaccino AstraZeneca sono conseguenti al trial condotto: se vi sono dati insufficienti per l'efficacia sulle persone over 55, è chiaro che la raccomandazione dell'Aifa vada in questo senso. Al momento del contratto per il vaccino con l'azienda britannico-svedese è stato fatto un accordo al buio, ispirato alla mitigazione del rischio, e non era ipotizzabile che non vi fosse l'efficacia sulle persone più anziane. Nel frattempo, tuttavia, AstraZeneca si è impegnata a implementare un nuovo trial sulle persone più avanti con l'età. Credo che in un paio di mesi vi saranno risultati utili".