L'allarme di Federfarma: "Non ci sono abbastanza dosi di vaccino antinfluenzale"

Parla Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma: "Le farmacie quest'anno non riescono a ordinare le dosi sufficienti di vaccino antinfluenzale all'industria farmaceutica"

Vaccino antinfluenzale

Vaccino antinfluenzale

globalist 11 settembre 2020
Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma (Federazione nazionale che rappresenta le oltre 19.000 farmacie private convenzionate con il Servizio sanitario nazionale) ha lanciato un allarme: "Le farmacie quest'anno non riescono a ordinare le dosi sufficienti di vaccino antinfluenzale all'industria farmaceutica, c'è un problema di approvvigionamento".
"Abbiamo accolto con grande soddisfazione la proposta avanzata alla Conferenze Stato Regioni dal ministero della Salute su una rimodulazione delle quote dei vaccini antiinfluenzali che potranno essere dispensate dalle farmacie da quelle derivanti dalle quote acquisite delle Regioni. La prossima settimana - aggiunge Tobia - ci sarà una riunione tecnica affinché sia disponibile il vaccino anche per le fasce di popolazione che costituiscono l'asse produttivo del paese".