Razzismo e inquinamento sono i due tumori che stanno distruggendo la nostra civiltà

Abbiamo ancora una visione ottocentesca del mondo e l'esistenza di tanti nuovi schiavi dal colore della pelle diverso dal nostro non ci indigna quanto dovrebbe. Lo stesso vale per femminicidi e ambiente

Razzismo

Razzismo

David Grieco 6 dicembre 2019
Quindici anni fa ho vissuto un lungo periodo a Londra. Una sera, venni invitato a cena da un'amica e per l'occasione conobbi suo marito. Era molto simpatico. Aveva la pelle scura. Durante la cena, gli chiesi da dove provenisse. Sulla tavola precipitò un gelo che mi lasciò di stucco. Alla fine della cena, sua moglie mi prese da parte per spiegarmi che io avevo posto un quesito razzista, perché suo marito era nato a Londra ed era esattamente un londinese come lei.
Quella sera pensai che il suo rimprovero era esagerato. Però, nei mesi successivi continuai a sentirmi imbarazzato e mortificato per aver posto quella domanda e ancora oggi me ne vergogno.
Il razzismo è questo. È l'ignoranza dell'altro, è il voler classificare l'altro in una scala umana che fa a schiaffi con il concetto stesso di umanità. Siamo inconsciamente abituati a farlo, lo facciamo più o meno tutti, e quando sento un amico perbene e di sinistra che mi dice di dare puntualmente il suo obolo a "quei negretti che puntualmente spazzano i marciapiedi a Roma" mi incazzo e mi vergogno per lui come mi vergogno ancora della domanda da me posta al marito della mia amica.
Non c'è da stupirsi, quindi, se la nostra società è flagellata dal femminicidio. Anche questo è razzismo. Se una donna tradisce un uomo merita la morte. Se un uomo tradisce una donna, merita invece la complicità di tutti gli amici e conoscenti, anche quelli di sesso femminile.
Tutto cambia nella società di oggi ma chi non riesce a cambiare siamo noi. Abbiamo ancora una visione ottocentesca del mondo e l'esistenza di tanti nuovi schiavi dal colore della pelle diverso dal nostro non ci indigna minimamente quanto dovrebbe.
Le nostre abitudini sono sempre le stesse, anche in termini di inquinamento. Buttiamo le cicche sul marciapiede e riempiamo qualunque cassonetto di qualunque cosa.
Il razzismo e l'inquinamento sono i due tumori che stanno distruggendo, dall'interno, la nostra civiltà. Ora la domanda è una sola: faremo in tempo ad accorgercene veramente prima che sia troppo tardi?