Italo e Maddalena, nozze nella casa di riposo dopo mezzo secolo insieme

Nella casa di riposo 'Anni Azzurri Sant'Ambrogio di Milano', Italo (82 anni) malato di Parkinson e sulla sedia a rotelle, sposa la sua amata Maddalena (85 anni).

Matrimonio

Matrimonio

globalist 23 gennaio 2019
Italo Talluto, 82 anni, ha voluto sposare la sua Maddalena Castelli, 85 anni, dopo 54 anni d'amore senza però alcun legame ufficiale.
Una vita insieme ma senza nessun "sì" - E pensare che, come racconta Maddalena al 'Corriere della Sera', Italo era sempre stato allergico ai legami ufficiali. Una vita insieme, lavoro vacanze weekend in barca viaggi in tenda con gli amici, ma sempre un secco no a qualsiasi ipotesi di nozze e famiglia. Eppure... Proprio adesso che per lui l'unico orizzonte è quello della residenza per anziani 'Anni Azzurri Sant'Ambrogio di Milano', dove si trova per colpa del parkinson con cui convive da 18 anni, ha voluto celebrare il matrimonio con Maddalena.
"Non ha voluto sentire ragioni - racconta lei -. Mi ha detto che dovevamo sposarci subito. Di andare in Comune per le pubblicazioni perché questo matrimonio lo voleva a tutti i costi". Italo e Maddalena si sono conosciuti 56 anni fa, quando lei arrivò a Milano per un colloquio con la Olivetti. E da allora non si sono più lasciati. La nostra è stata una vita intensa e un amore appassionato, ma senza nessun "sì". Oggi, a pochi mesi dall'addio per colpa del Parkinson, lui ha voluto celebrare quella festa davanti agli ospiti della struttura dove è confinato. A unire in matrimonio Maddalena e Italo, alla residenza per la terza età, è stato l'assessore al Bilancio del Comune di Milano, Roberto Tasca, davanti a tre testimoni, agli amici di famiglia, alla direttrice Paola Gallo, a medici e operatori e a tutti gli ospiti, che per un giorno hanno potuto gustarsi pasticcini e salatini e una fetta di torta alle fragole. La convivenza è stata forzatamente interrotta dalla malattia, Maddalena è rimasta a casa e lui si è trasferito agli Anni azzurri. Ma la neosposa va a trovarlo tutte le mattine. "Parliamo tanto - dice lei - e so che lui vorrebbe tornare a casa. Ma come faccio?".