Il parroco 'scomunica' le minigonne: si esibiscono le cosce come prosciutti

Don Alberto Zanier, parroco di San Daniele, ha lanciato la sua crociata personale contro le minigonne. Scoppia la polemica sui social.

don Alberto Zanier

don Alberto Zanier

globalist 8 gennaio 2019

Da oggi la città San Daniele sarà famosa non solo per i prosciutti ma anche per le minigonne. Troppe donne in minigonna in giro per il paese hanno scatenato l'ira del parroco don Alberto Zanier. Esibire le cosce come prosciutti è secondo il prete una mancanza di rispetto verso il sacerdote.
Il parroco stesso ha deciso di distribuire ai parrocchiani, un volantino con su scritto: "A San Daniele c’è crisi. Ma a Resia un altro tipo di cosce non conosce ombra di crisi. Suadenti e sinuose cosce femminili che fanno la loro comparsa su esuberanti adolescenti". Il sacerdote giudica ipocrita la società che prima condanna i femminicidi e poi esalta la donna come merce di uso e consumo.
Su Facebook i parrocchiani scatenano la polemica. Sul gruppo “Sei di Resia se…” gira il volantino incriminato tra i commenti di chi è indignato e chi invece prende le parti di don Zanier, sostenendo che scollature e minigonne sono una mancanza di rispetto verso la Chiesa.