Un tetto per l'Arena di Verona: vince un team tedesco

Il progetto scelto tra 84 proposte: si tratta di un telo che si stende e si riavvolge a scomparsa su un unico lato dell'Arena di Verona

Arena di Verona, copertura

Arena di Verona, copertura

globalist 31 gennaio 2017

Sarà tedesco il progetto che darà una copertura all'Arena di Verona. Un raggruppamento temporaneo di imprese tedesche ha infatti vinto il concorso internazionale per realizzare un "tetto" all'Anfiteatro in caso di pioggia. Si tratta del Rti SBP & GMP di Stoccarda e Berlino che hanno ideato moderno velario con un telo che si stende e poi si riavvolge a scomparsa su un unico lato.

L'obiettivo, ha spiegato il sindaco Flavio Tosi, non è tanto quello di coprire in caso di maltempo per permettere lo svolgimento degli spettacoli ma per proteggere l'anfiteatro romano dagli agenti atmosferici.


"La pioggia - ha spiegato il primo cittadino di Verona- è il nemico principale. Scava e provoca crolli. Basta vedere cosa ha fatto a Pompei". Ora la palla passa a sovrintendenza e Ministero dei Beni culturali che dovrà decidere se approvarlo. Secondo il sindaco, se c'è la volontà e arriveranno tutti i via libera "in tre anni la copertura ci sarà". Secondo classificato il progetto del Rti Vincenzo Latino di Siracusa, terzo quello di un raggruppamento italo-spagnolo guidato da Roberto GM Ventura di Codogno (Lodi).