Il dono d’amore di Mattia Paleani: una vita per tante vite

Un ricordo di Mattia Paleani Clementina Magliulo Podo vice presidente dell'associazione nata in memoria del bambino.

redazione 4 gennaio 2014

di Clementina Magliulo Podo


Lo scorso 21 dicembre è stato un giorno doloroso da ricordare, un viso arguto e birichino con gli occhi sgranati sul mondo circostante che si spense, un’anima tenera e leggiadra che da allora fluttua intorno a noi per rammentarci che cosa sia veramente la vita.


Mattia Paleani, esile bambino di soli 10 anni, morto all’improvviso per un incurabile attacco d’asma, rappresenta ciò che di più bello esiste nella nostra faticosa esistenza: la gioia di vivere. E, nonostante la malattia, nonostante il coma finale che lo tenne sospeso tra la vita e la morte per ben cinque giorni, egli, nella storia di questo adorabile fanciullo, rappresenta la lotta impari ma gloriosa di un corpo già preparato alla sua fine. Eppure, ricordarlo, non è solo un momento di dolore come quello dei suoi cari feriti nel profondo dall’impossibilità d’aiutarlo. E’ anche un momento di umanità che viene esaltata dal dono che essa riceve: la madre e il padre di Mattia, infatti, nel momento sublime del trapasso, regalarono con gesto magnanimo i suoi organi a sei bambini che tornarono, grazie a Mattia a vivere. Un regalo che non potranno mai dimenticare e che fa di Mattia l’angelo che viene in soccorso di chi soffre.


Ed è proprio per questa ragione, per questo dare la vita a chi la sta perdendo, che abbiamo scelto di intitolare la nostra associazione umanitaria internazionale (Onlus) “Walking with Angels” M.P., cioè a Mattia Paleani, il simbolo dell’amore per i bambini malati, diseredati, abbandonati, del mondo.


Mattia, che vive nei corpi ora risorti, ci sprona ad amarli ed aiutarli con tutte le nostre forze e speranze. In suo nome noi portiamo serenità e aiuto dove esisterebbe solo dolore. Questo è il più bel ringraziamento che possiamo offrire a un bambinetto vissuto forse per creare solo pace e gioia per altri derelitti come lui. Un vero dono del Cielo. La sorella di Mattia, Francesca Paleani, presidente dell’associazione c è colei che ha voluto con questa onlus, non solo ricordare il fratellino morto, ma dare al nome di Mattia anche un valore umanitario, che supera la nostra immaginazione e apre le porte della comprensione e dell’aiuto a coloro che, come Mattia, conoscono fino in fondo che cosa sia il dolore. Un gesto d’amore di Francesca verso il mondo dei bambini malati. Non dimentichiamolo!


* Vice Presidente dall’associazione Walking with Angels MP