Top

Genova, Manta liberata da ami e lenze torna a nuotare

Si chiama Samantha e da anni si muove vicino alla costa genovese. A liberarla i biologi dell'Acquario della città.

<picture> Genova, Manta liberata da ami e lenze torna a nuotare </picture>

Redazione

5 Agosto 2012


Preroll

Samantha nuota da anni a ridosso della costa ligure, nei pressi di Genova. E’ uno splendido esemplare di Manta che i biologi marini dell’Acquario del capoluogo genovese seguono da tempo. Ma stamattina il pesce ha avuto non pochi probemi, rischiando addirittura di morire. Era rimasta incastrata nella rete di alcuni pescatori: ami e lenze le si erano conficcati nel corpo danneggiandole la pelle.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Imediati sono arrivati i soccorsi da parte dei biologi dell’Acquario di Genova e in particolare quello di Laura Castellano, che con pinne e boccaglio si è immersa nel tentativo, per fortuna riuscito, di liberare l’animale dalle morse delle lenze che lo bloccavano. Così Samantha, che si trovava nello specchio d’acqua appena davanti ad Albisola, un comune alle porte di Savona, è stata liberata ed è potuta tornare a nuotare tranquilla nel mare.

Middle placement Mobile

Le operazioni di soccorso sono durate circa mezz’ora. La Castellano ha tagliato pazientemente le lenze che si erano attorcigliate attorno al pesce e ad estrarre anche gli ami. Ma una volta liberata non ha potuto verificare l’effettivo stato di salute della Manta, che è scappata via.

Dynamic 1

Gli esperti sostengono che il suo avvicinamento sotto costa è forse dovuto alla necessità di trovare cibo. Poi l’avviso della Guardia Costiera di non infastidire l’animale, evitando di toccarlo o di dargli del cibo.

[url”[GotoHome_Torna alla home]”]http://www.globalist.it/[/url]

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage