Torna la paura in Francia: sventato un attentato, arrestato un egiziano

Il fratello dell'uomo in manette è stato invece rilasciato. Le analisi su Telegram. Solo una settimana fa un altro attacco a Parigi aveva provocato un morto e cinque feriti

Torna la paura in Francia: sventato un attentato, arrestati due egiziani

Torna la paura in Francia: sventato un attentato, arrestati due egiziani

globalist 18 maggio 2018

Un nuovo attentato è stato sventato in Francia con l'arresto di due fratelli egiziani. Lo ha annunciato questa mattina alla tv BFM il ministro dell'Interno, Gerard Gollomb. I due, ha detto il ministro, erano in possesso delle istruzioni per la fabbricazione di veleno di ricino. "C'erano due giovani di origine egiziana che si stavano preparando a commettere un attacco, con esplosivo o ricino, questo veleno molto forte. Seguiamo un certo numero di persone sui social network - aveva spiegato il ministro - e succede che questi erano su Telegram (una piattaforma di messaggi criptati, ndr). Abbiamo potuto individuarli, scoprire questo progetto di attentato e arrestarli".", ha detto il ministro.
Uno dei due egiziani fermati  è stato incriminato per terrorismo mentre l'altro è stato rimesso in libertà, senza alcuna accusa a suo carico: è quanto riferiscono fonti giudiziarie citate da France Info.  In Francia sono state 21.386 le persone oggetto di almeno una misura di sorveglianza da parte dei servizi di intelligence nel 2017, di cui 9157 (il 42,8%) nel quadro di misure di controllo per la "prevenzione del terrorismo": è quanto annuncia la Commissione di controllo per le tecniche di intelligence, precisando che questo dato è un aumento del 5% rispetto al 2016.