Un ufficiale francese operativo nella base Nato in Italia 'spiava' per i russi: arrestato

Sempre secondo 'Europe 1', è in Italia che l'uomo sarebbe stato visto avere contatti con una spia russa, per la precisione un agente del Gru, il servizio di intelligence militare.

Base Nato

Base Nato

globalist 30 agosto 2020

Un tenente colonnello dell'esercito francese di stanza in una base Nato in Italia è stato arrestato in Francia per aver trasmesso informazioni ultrasensibili a un agente dei servizi segreti russi. La notizia, riportata dalla radio 'Europe 1', è stata commentata dal ministro delle Forze armate francesi, Florence Parly, la quale ha affermato che l'ufficiale è "sotto procedimenti giudiziari" per sospetta violazione delle regole sulla sicurezza. "Abbiamo preso tutte le misure di salvaguardia necessarie", ha affermato Parly.


Secondo 'Europe 1', l'ufficiale è stato incriminato dieci giorni fa ed è attualmente rinchiuso nella prigione 'La Santé' a Parigi. L'ufficiale francese, sulla cinquantina e padre di cinque figli, ha parenti in Russia e parla correntemente la lingua di questo paese. Era di stanza presso l'Allied Joint Force Command vicino Napoli.


Sempre secondo 'Europe 1', è in Italia che l'uomo sarebbe stato visto avere contatti con una spia russa, per la precisione un agente del Gru, il servizio di intelligence militare.