A Natale strage di cristiani in Nigeria: l'Isis ne decapita 11 per vendicare al-Baghdadi

I jihadisti hanno assassinato alcuni ostaggi catturati nei giorni precedenti e poi diffuso un video attraverso i loro canali

Cristiani uccisi dall'Isis in Nigeria

Cristiani uccisi dall'Isis in Nigeria

globalist 27 dicembre 2019

Purtroppo c’era da aspettarselo e non sarà l’unita ritorsione: una gruppo jihadista legato all'Isis ha diffuso un video, rivendicando l'uccisione di 11 cristiani nel Nord-Est della Nigeria.



Nel video pubblicato da Amaq, l'organo propagandistico del gruppo, si vedono 11 uomini con gli occhi bendati che vengono fucilati e pugnalati da miliziani della Provincia dell'Africa Occidentale dello Stato Islamico (Iswap) in una località sconosciuta.
Secondo il giornalista nigeriano Ahmad Salkida, esperto del fenomeno jihadista nel Paese, il massacro è avvenuto nel giorno di Natale. Nel video i terroristi affermano di avere ancora 2 ostaggi.



Il 17 dicembre il gruppo aveva diffuso un altro filmato in cui 13 ostaggi chiedevano l'aiuto del presidente nigeriano, Muhammadu Buhari, e della Christian Association of Nigeria (Can). 
Secondo Salkida tre delle 13 persone apparse nel video sono di confessione islamica. "Li abbiamo uccisi per vendetta per la morte dei nostri leader, tra cui Abu Bakr al-Baghdadi e Abul Hasan Al Muhajir, in Iraq e Siria", si sente ripetere da uno dei terroristi apparsi nel filmato.
Secondo Salkida, l'Iswap aveva aperto una canale di negoziato con il governo di Abuja, ma le autorità avrebbero rifiutato di contrattare con i terroristi.


 


وكالة أعماق: #فيديو مقاتلو الدولة الإسلامية يقتلون نصارى كانوا قد أسروهم في الأسابيع الماضية في منطقة "برنو" شمال شرقي نيجيريا 26/12/2019